Cecilia Randall – Gens Arcana

Gens Arcana è un Fantasy storico scritto dalla brillante Cecilia Randall e edito da Mondadori nel 2010. Solo quest’anno ho scoperto questa autrice e nel giro di qualche mese ho letto (sarebbe meglio dire divorato) tutti i suoi libri. Questo purtroppo è quello che mi ha convinta meno.

Gens Arcana

Cover Copertina Flessibile

Informazioni e trama Gens Arcana

Titolo: Gens Arcana
Autore: Cecilia Randall
Serie: Autoconclusivo (fino ad ora)
Editore: Mondadori
Genere: Fantasy Storico
Data d’uscita: 19 Ottobre 2010
Costo previsto:20 copertina rigida / € 11.50 copertina flessibile / € 6.99 eBook
Pagine: 622

Trama Gens Arcana: Firenze, 1478.
Valiano de’ Nieri discende da una delle più antiche e autorevoli famiglie di Arcani, uomini e donne dotati della facoltà di invocare la quinta essentia, il quinto elemento della natura, capace di combinarsi con gli altri quattro – aria, acqua, terra e fuoco – e di controllarne la forza.
In pochi al mondo conoscono l’esistenza di tali dinastie millenarie. La Chiesa e i governi secolari la tengono nascosta persino alle loro gerarchie inferiori e si servono degli Arcani, ricambiandone i servigi con onori e ricchezze mentre ne sorvegliano attentamente l’operato. Il potere arcano è immenso, si tramanda attraverso il lignaggio del sangue e può sovvertire l’ordine del mondo: per questo la stessa Inquisizione ne protegge il segreto nel più spietato dei modi.
Valiano era nato per essere un capo tra gli Arcani, ma ha rifiutato il suo dono e la primogenitura, ha lasciato tutto per inseguire il sogno di una vita normale, lavorando come apprendista liutaio. Quando però suo padre Bonconte muore in circostanze misteriose e l’amato fratello Angelo viene preso in ostaggio da chi invece avrebbe dovuto proteggerlo, Valiano non può più sottrarsi al suo destino.
Il cugino Folco de’ Nieri sta scalando il potere all’interno della famiglia e, pur di realizzare la sua ambizione e liberarsi di qualunque controllo, è pronto a sfruttare una conoscenza proibita e potenzialmente devastante. Folco ha inoltre alleati temibili: creature possenti, nel cui corpo ricoperto da sinistri segni di morte convivono, imprigionati, un’anima umana e un elementale della natura.
Solo Valiano può fermarlo, ma per riuscirci dovrà fare appello a tutto il suo coraggio, riscoprire uno a uno poteri e segreti rifiutati per anni, fronteggiare nemici e amici indimenticabili: dal mercenario Manente da Erto alla scaltra Selvaggia, dall’inquisitore Corso da Viterbo a mastro Johannes, che tra i primi si cimenta nell’arte della stampa…


OpiFla
pen3
Affascinata dall’idea di un Fantasy ambientato nella Firenze dei Medici e avendo amato tutte le altre opere scritte dalla Randall fino ad ora, ero molto fiduciosa su questo libro. Purtroppo la mia aspettativa, forse troppo alta, è stata un po’ disattesa, eppure ancora stento a capacitarmene. La scrittura della Randall è sempre magnifica, ricca e poetica. La storia è particolare e molto ben amalgamata al contesto storico e le vivide descrizioni contribuiscono a formare un quadro chiaro di ogni scena. La caratterizzazione dei personaggi è sempre attenta e profonda, alcuni personaggi come Manente e Selvaggia mi sono piaciuti veramente tanto, emozionandomi a dovere. Eppure non ho amato questo libro, non mi ha coinvolta e appassionata come avrebbe dovuto, l’ho trovato quasi statico in alcuni punti, pur non mancando di azione. Mi rendo conto che quest’ultima frase suona come un controsenso, ma è come se pur leggendo di corse a perdifiato e combattimenti all’ultimo sangue, le mie emozioni avessero registrato la lista della spesa! Drastico, lo so, ma non trovo un modo migliore per spiegare cosa non mi ha trasmesso il libro quando invece avrebbe dovuto. Tra l’altro colui che mi ha delusa è anche e soprattutto il protagonista Valiano, dal quale mi sarei aspettata una crescita continua fino alla fine ed invece è stato piuttosto… meh… un buono a nulla dall’inizio a quasi la fine, anche perché nell’epilogo mi ha finalmente fatto ben sperare, ma appunto, nell’epilogo… e il libro non ha ancora un capitolo successivo e chissà se lo avrà mai.
Gens Arcana resta comunque una lettura piacevole e interessante adatta di certo agli amanti del genere Fantasy che per una volta non hanno voglia di perdersi fra mille nomi strambi e una geografia mai chiara.

Precedente Kresley Cole - Shadow's Seduction (Immortals After Dark #17) (The Dacians #2) Successivo Stephanie Perkins - Il primo bacio a Parigi (Anna and the french kiss #1)