Maggie Stiefvater – Ladri di sogni (Raven Boys #2)

Ladri di sogni di Maggie Stiefvater è il secondo romanzo della serie Raven Boys, la fortunata serie che si è conclusa quest’anno negli USA 

ladri-di-sogni

Cover Originale

Informazioni e trama Ladri di sogni

Titolo: Ladri di sogni
Titolo originale: 
The Dream Thieves
Autore:
 Maggie Stiefvater
Editore:  
Rizzoli
Genere: 
Urban fantasy YA
Data d’uscita: 
Novembre 2014
Costo previsto:
€ 13,60 Cartaceo – € 9,99 e-book
Pagine: 
522

Trama Ladri di sogni: La magica linea di prateria è stata risvegliata e la sua energia affiora.

I ragazzi corvo, un gruppo di studenti della scintillante Aglionby Academy, sono sulle tracce del mitico re gallese Glendower, che dovrebbe essere nascosto nelle colline intorno alla scuola. Con loro c’è Blue, che vive in una famiglia di veggenti tutta al femminile. A lei è stato predetto più volte che quando bacerà il ragazzo di cui sarà davvero innamorata, questi morirà.

Intanto Ronan s’inoltra nei suoi sogni, da cui può uscire di tutto. Del resto è uno che ama sfidare il pericolo. Mentre il tormentato Adam, con un passato pesante alle spalle, s’inoltra sempre più in se stesso, cercando una sua strada nella vita.

Nel frattempo c’è un individuo sinistro che è anche lui sulle tracce di Glendower. Un uomo pronto a tutto.
Di Raven Boys, Entertainment Weekly ha scritto: “L’avventura paranormale di Maggie Stiefvater si legge d’un fiato e vi farà chiedere a gran voce il secondo libro.” Ecco il secondo libro, con la stessa fervida immaginazione, lo stesso intreccio inquietante e romantico, e le svolte mozzafiato che Maggie Stiefvater sa costruire.

La serie Raven boys è composta da:
1. The Raven Boys
2. Ladri di sogni 
3. Blue Lily, Lily Blue
4. The Raven King
OpiChloe

4mezzo

Se mi fossi fermata al primo volume avrei avuto una opinione proprio diversa e tiepida sui Raven Boys.

Invece con Ladri di Sogni, i tentennamenti che ho avuto sono scomparsi, e sono passata decisamente tra i fan della saga. 😀

La mia impressione forse era dovuta al fatto che in Raven Boys erano stati introdotti molti personaggi e situazioni. Il risultato era a tratti un po’ superficiale.

Qui i protagonisti si vanno definendo. Si chiariscono molte cose e la storia e il mondo in cui è ambientata diventano vivi e magici.

L’idea alla base della saga è particolare, le atmosfere originali e non viste, e quello che avviene in questo volume mi ha particolarmente colpita e sorpresa.

Siamo in parte nella realtà e in parte nel mondo dei sogni. Tutto è magico e calato in una atmosfera onirica e di meraviglia, ma non per questo confusa. La narrazione è precisa, la magia prende vita.

Ho letto altri romanzi che si basano sul mondo dei sogni, ma in questo l’autrice riesce e restituirci delle immagini e delle scene che rimangono impresse e ci meravigliano. Si percepisce nettamente lo stacco tra sogno e realtà. Tuttavia anche nelle parti ambientate nella nostra realtà la magia è palpabile. E verrà introdotta la nuova possibilità che anche il tempo non è quello che sembra.

Al centro della narrazione questa volta c’è Ronin.

Ronan ha un suo vissuto problematico e come rivela sin dalla fine del romanzo precedente, ha la capacità di portare nel mondo reale gli oggetti dei suoi sogni. Non sto a dirvi altro perché è alto il rischio di spoiler, ma da qui si dipana tutta la vicenda.

Oltre a Ronan c’è ampio spazio anche per gli altri protagonisti, le cui relazioni evolvono con i giusti tempi e modi. E vengono introdotti nuovi personaggi: il mio preferito è decisamente l’uomo grigio 😉

Chiedo a gran voce i seguiti!!

 

 

I commenti sono chiusi.